Truffe luce e gas, come difendersi dai venditori molesti.

Ogni giorno riceviamo chiamate o visite da parte di qualche venditore che inizia a dirci che spendiamo troppo (sì, succede anche a noi della redazione E3Energy).

Come avrai notato cercano sempre di fare leva sulla paura intimando situazioni che a volte sfiorano il paradosso.

Alcuni esempio sono:

1) Sta pagando il 30% in più
2) Se non fa un nuovo contratto, quello vecchio scade e ti trovi senza luce o gas
3) Se non cambi finirai all’asta e non saprai con chi andrai a finire

Quindi, dopo anni che tutti noi riceviamo queste chiamate, abbiamo deciso di spiegare come stanno veramente le cose.

Innanzi tutto se ti chiamano con la motivazione del prezzo, prova a chiedere “rispetto a cosa sto pagando di più?“.

Ti risponderanno che sanno quanto paghi, che magari è proprio la tua azienda che ha detto di contattarti, e che ad oggi stai buttando dei soldi.

Quindi non fare un nuovo contratto col venditore equivarrebbe a buttare un’occasione (che fortuna aver risposto, eh?).

Se vuoi evitare di fare la prova, ti anticipiamo che ti troveresti di fronte un sacco di scuse e di motivazioni rette dal nulla, e che con alcune domande sgretolerebbero subito.

Vuoi sapere quali sono queste domande? Eccole qua:

– Di preciso quanto sto pagando come materia prima, visto che mi hai detto di saperlo?
– Con quale azienda sono in fornitura, dato che lo sai?
– Come mai la mia azienda mi ha detto che non mi avrebbe richiamato/contattato nessuno, ma tu ti presenti per suo conto?

Come puoi immaginare in questo caso ti chiuderanno in faccia la chiamata, o se ne andranno, sempre che tu non abbia troncato prima la trattativa.

Quello che ci preme sottolineare è che nessuna azienda manda dei propri tecnici/commerciali/rappresentanti per suo conto a casa dei propri clienti, se non previa comunicazione scritta o al limite può succedere su richiesta del cliente finale.

Purtroppo molte persone, avendo a che fare con venditori giovani, e sperando anche di aiutare un ragazzo nel suo lavoro, stipulano contratti anche a loro insaputa, o pensando veramente di star semplicemente riguardando le tariffe col proprio fornitore.

RICORDA: Se ti dicono di fare parte della tua società, chiama il numero verde, o la persona con cui hai contatti. Nessuno manda del personale a casa tua o ti fa chiamare se non previa comunicazione.

Se invece si presentano come nuova azienda, ricordati che nel contratto di fornitura da te sottoscritto ci sono i costi della materia prima, che non coincidono mai con il conto della serva.

Infatti in bolletta non paghi solo il costo della materia prima, ma anche le quote fisse, tasse ed oneri vari, così da rendere non veritiero il rapporto euro/chilowatt oppure euro/metro cubo.

Ma la più grande campanella di allarme deve essere quando di dicono di firmare o di confermare subito che sono passati o che hai firmato.

Significa che stai accettando il nuovo contratto, magari a tua insaputa.

IMPORTANTE: In E3Energy mettiamo a disposizione dalle 9.00 alle 18.00 (circa, a volte trovi qualcuno anche più tardi) il numero diretto della nostra amministrazione, proprio per poter fare segnalazioni o per domande sulla tua fornitura.

Prima di confermare, o di firmare qualcosa con una persona che si dichiara della nostra azienda, chiamaci, così potrai sapere se realmente è così.

Speriamo che questa breve guida ti sia stata utile, alla prossima!

E3Energy
info@e3energy.it

Vogliamo rivoluzionare il concetto di energia preconfezionata, fino a diventare il principale punto di riferimento per il cliente finale.

1 Comment

Post A Comment